Edizione 2020 annullata

Programma ed eventi

Dopo un’accurata analisi e una scrupolosa riflessione, l’Amministrazione comunale di Borgo Chiese ha maturato la decisione di sospendere per il 2020 i mercatini di Natale, che da alcuni anni si svolgono nella Frazione di Cimego, nel nucleo urbano di Quartinago.

Tale scelta, assunta con grande rammarico, è giustificata dal fatto che, purtroppo, la curva pandemica dei contagi fa registrare da settimane una costante crescita, accentuata significativamente negli ultimi giorni. Ciò premesso, appare inopportuno promuovere una manifestazione, che peraltro richiede un notevole sforzo organizzativo e finanziario, in un momento tanto delicato e dominato dalla più totale incertezza. Tra il resto, si è valutato che per le caratteristiche specifiche degli edifici utilizzati, quasi tutte le postazioni di esposizione e vendita dei prodotti sono ricavate all’interno delle abitazioni ovvero in ambienti chiusi, dove non è sempre garantita la possibilità di mantenere le distanze tra le persone.

Consapevoli di come la comunità di Borgo Chiese abbia già subito in maniera pesante e drammatica le conseguenze del Covid-19, una sospensione temporanea della manifestazione è stata ritenuta necessaria, anche alla luce di recenti confronti avuti con le Autorità provinciali competenti e in considerazione degli ultimi decreti e ordinanze emanati.

È desiderio degli Amministratori manifestare vicinanza agli espositori e a tutti coloro che nei mercatini di Natale riscontrano delle opportunità di beneficio economico e trasmettere alle migliaia di persone che annualmente si recano a Cimego per assistere all’evento un ringraziamento e un saluto cordiale, nell’auspicio che esso possa tradursi in un “arrivederci” a presto. Un’ulteriore ringraziamento va esteso ai tanti volontari che, con passione, si prodigano per la valorizzazione delle nostre piccole comunità ed in particolare di questo appuntamento natalizio.

La speranza sincera del Comune è che la manifestazione possa essere riproposta nel 2021, poiché la si reputa fondamentale anche nell’ottica di favorire lo sviluppo del settore turistico in valle.